Descrizione Progetto

Confini d’acqua a ValleVecchia

L’area di circa 900 ettari, situata tra Caorle e Bibione, offre molteplici spunti per l’osservazione e lo studio della biodiversità: dalla spiaggia alle dune, dal bosco litoraneo alle zone umide, fino alle zone di bonifica, ora coltivate con metodi innovativi.

Itinerario naturalistico per conoscere i diversi ambienti di ValleVecchia, le attività produttive e di gestione ambientale realizzate nell’area.

Mattino: accoglienza presso l’area di sosta della pineta.

Itinerario a piedi con osservazione dell’ambiente di pineta e spiaggia e dei fenomeni naturali, riconoscimento degli organismi spiaggiati e delle piante pioniere, delle loro strategie di adattamento, delle relazioni tra organismi e ambiente.

Per il primo ciclo della scuola primaria si può scegliere di animare la sosta in ciascun ambiente con la lettura di storie sugli elementi naturali più significativi mediante l’utilizzo di libroni illustrati.

Pomeriggio: itinerario a piedi lungo l’argine che si affaccia sulla laguna di Caorle e Porto Falconera e lungo il sentiero attrezzato della zona umida riallagata fino alla torretta di osservazione.

Appuntamento: ore 9.00 presso l’area di sosta della Pineta a Vallevecchia

Quota di partecipazione: euro 170,00 per attività di mezza giornata; euro 230,00 per attività di intera giornata (per ogni classe o gruppo di massimo 30 pax)

ATTENZIONE: non abbiamo l’uso del museo dell’area, per il pranzo al sacco si utilizza la spiaggia o l’area di sosta della pineta e relativi servizi igienici presenti da maggio.

Richiedi informazioni